Cantare ha degli effetti visibili sul nostro sistema immunitario.

 

Come ha mostrato uno studio dei ricercatori del britannico Tenovus Cancer Care e del Royal College of Music. L’analisi dei campioni di saliva di 193 coristi dopo un’esecuzione canora ha rilevato una diminuzione dei livelli di cortisolo e grandi quantità di citochine infiammatorie. I bassi livelli di infiammazione nell’organismo potrebbero spiegare anche il miglioramento dell’umore determinato dalla pratica del canto e riferito dai coristi.

Cantare ha benefici sociali, fisici ed emozionali sbalorditivi.

 

Non esiste tradizione che non sia legata alla voce, è parte integrante della pratica, insieme alla meditazione, alla concentrazione sui mudra e così via. Cantare permette di far lavorare bene i polmoni, tonifica il diaframma e i muscoli intercostali promuovendo l’attività respiratoria Usare la voce e saperla modulare ha effetti positivi sul cuore e sulla circolazione, migliora la capacità aerobica e diminuisce la tensione muscolare. Esercitarsi nel canto ha effetti positivi sui muscoli facciali, sulla postura, sulla nostra ricettività a livello mentale. Cantare rinforza il sistema immunitario, aumenta i livelli di endorfina, riduce la recidività a stati d’ansia cronici; la scienza ha dimostrato che usare la voce produce un miglioramento dell’autostima e del senso di autoefficacia, attraverso un aumento della consapevolezza corporea e vocale. Il canto costituisce un vero e proprio nutrimento a livello spirituale.

 

Darsi al canto produce effetti sorprendenti a livello creativo.

 

  • Il canto crea una “colla” speciale, un fluido di connessione tra le persone.
  • Cantare innesca il senso della comunità e la voglia di condivisione.
  • Darsi al canto sospendendo il giudizio ci insegna poi a farlo in altre aree della vita.
  • Cantare promuove l’incontro tra anime che possono scoprirsi molto affini ed è uno dei modi migliori per conoscere qualcuno