Feed on
Posts
Comments

Il Flauto Magico

LA MERAVIGLIOSA STORIA DI TAMINO E PAMINA”

libera riduzione da “Il Flauto Magico” di Mozart
(a cura di Massimo Celegato)

Coro “Pueri Cantores” di Vicenza
Direttore Roberto Fioretto
Regia Silvia Brunello
Direttore di scena Clara Rebesan

  • “IL FLAUTO MAGICO”

di W.A.Mozart

tamino_e_pamina_small.jpg

“Il Flauto Magico” di Mozart offre a bambini, ragazzi e adulti l’occasione di immergersi nel meraviglioso mondo della fiaba e della musica. Grazie infatti alla sua azione spettacolare (un enorme Drago cattivo, la Regina della Notte, la plastica funzione di sessanta piccoli attori nella scenografia)…, ai temi magici (il flauto, il sistro, il settemplice cerchio)… e alla forza educativa (la vicenda della lotta tra il bene e il male, il tema della conoscenza e dell’amore)… sviluppa, come in questo caso, la possibilità di presentare in versione moderna quest’opera settecentesca per la prima volta eseguita tutta da un coro di voci bianche.

La libera riduzione in italiano (con la sola eccezione per le arie solistiche rimaste in lingua originale, il tedesco, che per la loro natura introspettiva valorizzano e sottolineano l’originalità dell’opera) così si presenta:

  • un narratore racconta la vicenda, riassumendo alcune parti musicali e tutti i recitativi che appesantivano e prolungavano eccessivamente lo spettacolo;
  • gli attori – cantanti del coro “Pueri Cantores” di Vicenza, mimano le varie azioni e cantano recitando, come avviene nell’opera lirica, le parti originali composte da Mozart secondo il naturale sviluppo dell’azione.

La vera originalità di questa produzione, che offre grandi possibilità spettacolari, sta nel fatto di vedere 60 tra bambini e ragazzi che formano e trasformano le spazialità fisiche e materiali della scenografia con naturale flessibilità e assoluta padronanza della tecnica vocale.

Roberto Fioretto

Collegamenti:

  C’era una volta… »

Leave a Reply