Feed on
Posts
Comments

Monostato e schiavi

(Settima scena)

(I due stanno correndo incontro a Tamino quand’ ecco sopraggiunge Monostato ufficiale di Sarastro)

Monostato: «Volevate fuggire! Ma a Monostato non la si fa! Schiavi prendeteli!».

(Ma per fortuna i tre Geni, che come angeli custodi sorvegliano i buoni, intervengono in aiuto a Papageno, portando i campanelli che aveva dimenticato nella foresta, con i quali produce una magia).

  • Monostatos und sklaven Deutch

Das klinget so herrlich, das klinget so schön!
Larala, larala!
Nie hab ich so etwas gehört und gesehn!
Larala, larala!
(Sie gehen marschmäßig ab)

  • Monostato e schiavi Italiano

Che suono stupendo, che suono meraviglioso!
Larala, larala!
Non ho mai visto né udito niente di simile!
Larala, larala!
(Si allontanano ballando)

  • Pamina, Papageno e Coro

Pamina e Papageno: Quando ogni buono uomo avrà dei campanelli da sonar i nemici egli vedrà dileguare presto, e fiorire con l’amor la concordia in ogni coro. L’amicizia sa lenir l’ansia ed il dolore. Ma lasciandola intristir ogni gioia muore.

(Suonano le trombe e il coro inneggia a Sarastro).

Coro:Es Lebe Sarastro, Sarastro lebe!

– Pamina e Papageno spaventati –

Pamina: Amico mio guai a noi ritornano Sarastro e i suoi.

Papageno:Ah! Fossi un topo e andar di corsa a rintanarmi, o in chiocciola mutarmi e in casa rientrar! E che diremo a lui in discolpa?

Pamina: Il vero, fosse pure colpa.

  • Chor Deutch

Es lebe Sarastro! Sarastro solileben!
Er ist es, dem wir uns mit Freude ergeben!
Stets mög’ er des Lebens als Weiser sich freun.
Er ist unser Abgott, dem alle sich weihn.

  • Coro Italiano

Evviva Sarastro! Lunga vita a Sarastro!
È lui al quale noi ci consacriamo con gioia!
Sempre possa egli da saggio rallegrarsi della vita,
egli è l’idolo al quale tutti noi ci affidiamo.

  • Pamina e Sarastro

Pamina:(prostata davantia Sarastro):Ah, sono sì colpevole di fuga riprovevole. Eppur la colpa non sta in me; il reo Moro mi perseguiva, perciò signor, fuggii da te.

Sarastro: Suvvia, rialzati, t’avviva. E vano che tu qui t’espanda. So tutto degli affetti tuoi e a chi tu dedicarli vuoi. AI palpito non si comanda,ma ancora qui ti tratterrei.

Pamina: Dover filiale tradirei, poiché mia madre…

Sarastro: Lei mi sottostà; sarebbe l’infelicità per te tornare in sua balia.

Pamina: M’è dolce il nome tuttavia, ed ella…ed ella…

Sarastro: È ribelle a me! Vi guidi un uomo d’elezione; la donna abbandonata a sé trascurerà la sua missione.

  • Chor Deutch

Wenn Tugend und Gerechtigkeit
Den großen Pfad mit Ruhm bestreut,
Dann ist die Erd’ ein Himmelreich
Und Sterbliche den Göttern gleich.

  • Coro Italiano

Quando virtù e giustizia
cospargono di gloria il grande cammino,
allora la terra diviene un regno celeste
e i mortali uguagliano gli Dèi.

(Si prepara l’altare per l’inizio della cerimonia spirituale, che avrà il compito di invocare le Divinità Iside e Osiride).

Sarastro:- I due profani (Tamino e Papageno) siano bendati e condotti al Tempio per affrontare le prove di purificazione e per questo invochiamo la benedizione di Iside e Osiride.

  • Chor e Sarastro Deutch

Sarastro
O Isis und Osiris, schenket
Der Weisheit Geist dem neuen Paar!
Die ihr der Wandrer Schritte lenket,
Stärkt mit Geduld sie in Gefahr.

Chor
Starkt mit Geduld sie in Gefahr!

Sarastro
Laßt sie der Prüfung Früchte sehen;
Doch sollten sie zu Grabe gehen,
So lohnt der Tugend kühnen Lauf,
Nehmt sie in euren Wohnsitz auf.

Chor
Nehmt sie in euren Wohnsitz auf.
(Sarastro geht voraus, dann alle ihm nach ab)

  • Coro e Sarastro Italiano

Sarastro
O Iside o Osiride, concedete
alla giovane coppia lo spirito della sapienza!
Voi che guidate i passi del viandante,
fortificatela di pazienza nei momenti di pericolo.

Coro
Fortificatela di pazienza nei momenti di pericolo!

Sarastro
Fate che vedano i frutti della prova;
ma se dovessero morire,
allora premiate il coraggioso cammino della virtù,
accoglieteli nella vostra dimora.

Coro
Accoglieteli nella vostra dimora.
(Sarastro esce e tutti lo seguono)

(Fine dell’Atto primo)

« Pamina e Papageno Atto II »

Leave a Reply